A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Sharp X68000
Downtown Nekketsu Monogatari
Sharp | SPS | Technos
09 10 2007

Nato sul NES, noto negli Stati Uniti come River City Ransom e in Europa come Street Gangs, assurto al rango di cult solo molti anni dopo l'uscita e figlio più che legittimo di quel Renegade che tutti i lettori al di sopra dei trent'anni ricorderanno perfettamente, Downtown Nekketsu Monogatari è una delle migliori produzioni dell'industria videoludica giapponese degli anni 80. Le premesse sono in effetti banali (ci sono le classiche bande scolastiche giapponesi, c'è la donzella rapita, ci sono gli eroi del caso e c'è la caccia ai malfattori a suon di ceffoni), ma il tema è sviluppato con tanta competenza ed originalità da fare di Downtown Nekketsu Monogatari un vero gioiellino.

Il sistema di combattimento è molto simile a quello di Double Dragon, e quindi sufficientemente articolato da garantire parecchio divertimento anche sul lungo periodo, ed è qui ulteriormente arricchito da una componente esplorativa decisamente notevole. La versione X68000 di Downtown Nekketsu Monogatari, tra l'altro, presenta una mappa molto più grande di quella realizzata da Technos sul NES: molti dei vicoli ciechi visti nell'originale sboccano in questo caso su nuove locazioni, ed è possibile persino entrare nelle scuole rivali ed affrontarne i capibanda.

Non con la sola esplorazione si migliora un picchiaduro, comunque, e infatti Downtown Nekketsu Monogatari ha un secondo asso nella manica, ovvero la possibilità di spendere il denaro sottratto agli avversari sconfitti per acquistare cibo con cui recuperare l'energia vitale, oggetti grazie ai quali è possibile migliorare le statistiche del proprio personaggio e, soprattutto, nuove tecniche di combattimento. Certo, la grafica di Downtown Nekketsu Monogatari per X68000 non è esattamente spettacolare (a dire il vero, è quasi identica a quella della versione NES) e gli sfondi poco vari rendono difficile l'orientamento, ma si tratta di dettagli che non tolgono nulla ad un gioco che, per quanto relativamente poco conosciuto, costituisce senza ombra di dubbio una pietra miliare nella storia dei picchiaduro a scorrimento.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il