A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Commodore 64
Dante's Inferno
Beyond | Denton Designs
17 02 2010

Assordati dal clamore provocato dall'uscita del Dante's Inferno di Electronic Arts e Visceral per PlayStation 3 e Xbox 360, in molti hanno dimenticato il vecchio Dante's Inferno di Beyond per Commodore 64, pensando quindi al primo dei due titoli poc'anzi citati come a una novità assoluta in materia di fonti di ispirazione per un videogioco. Ebbene, non è così: già nel remoto 1986 la Divina Commedia, e più precisamente il suo pittoresco Inferno, aveva fornito le basi per un'avventura, o meglio per un classicissimo 'arcade adventure', come si usava dire all'epoca. La discesa del divin poeta attraverso gli inferi, nella visione di Denton Designs, imponeva un limite di tempo di sette giorni (virtuali, s'intende) e vedeva l'Alighieri in perenne fuga da mostruosità assortite, mentre l'esplorazione poteva essere condotta con successo solamente trovando e poi impiegando un certo numero di oggetti.

Peccato, però, che tali oggetti fossero ridotti a una misera manciata, e che il gioco mettesse a disposizione del giocatore una sola vita, persa la quale si doveva riprendere tutto da capo. Un espediente, questo, probabilmente adottato per mascherare la scarsissima durata dell'avventura: sapendo cosa fare, infatti, Dante's Inferno poteva essere completato in cinque minuti o giù di lì. Il tema scelto da Denton Designs, a ogni modo, era altamente evocativo e le ambientazioni, per quanto elementari, potevano comunque vantare un certo fascino. Ciò non faceva ovviamente di Dante's Inferno un buon gioco, in particolare alla luce delle sue carenze, ma l'avventura edita da Beyond ha acquisito col passare degli anni una condizione di bizzarra curiosità storica che dovrebbe incentivarne il recupero, magari soltanto per i cinque minuti necessari ad arrivare alla schermata finale.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il