A.Rea. 21 : retrogaming e videogiochi dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] e-m@il
Carica un articolo casuale!
SirGlaive Appassionato di giochi per ZX Spectrum e di film d'azione d'annata, SirGlaive vive in una capsula del tempo che lo isola completamente dal mondo moderno. Del quale, per inciso, non sente la mancanza: non ha bisogno di nulla, se non di un televisore a tubo catodico, di un videoregistratore e (ovviamente) di uno Spectrum 128K...

Sinclair ZX Spectrum
North Star
Gremlin | John O'Brien
09 04 2022

La prima cosa che si nota durante il trasferimento di North Star dal nastro alla memoria del computer è che il nome del programmatore, appena giunto in Gremlin in quei giorni, è stato scritto nel modo sbagliato sulla discreta schermata di caricamento. Questo era in realtà un genere di incidenti tutt'altro che infrequente, all'epoca, ma lascia ormai il tempo che trova: si tratta di una curiosità, nulla di più. Vale invece la pena di notare che, per essere un titolo di esordio sotto una nuova etichetta, North Star non è affatto banale e merita senz'altro un po' di attenzione.

North Star è essenzialmente un classicissimo 'run and gun', ovvero un gioco in cui si cammina da sinistra verso destra e si abbattono gli avversari. Questi ultimi sono numerosi, accaniti e implacabili e prendono diverse forme, dai semplici soldati di fanteria ai droidi che rimbalzano qua e là. È ovviamente possibile saltare di piattaforma in piattaforma, come in tutti i titoli di questo tipo, ma l'enfasi è stata posta principalmente sull'azione blastatoria (come si sarebbe detto un tempo). In North Star, a dire il vero, non si spara davvero: si usa invece il braccio meccanico estensibile dell'eroe, che può essere potenziato o sostituito dalle armi immagazzinate nei contenitori disseminati lungo i livelli. All'interno di questi ultimi si celano di tanto in tanto anche una 'smart bomb' e una riserva supplementare di ossigeno, la cui scorta è in costante esaurimento e va quindi rimpinguata con costanza.

North Star, in buona sostanza, è tutto qui. Potrebbe quindi sembrare del tutto trascurabile, anche in virtù della strana lentezza con cui scorre via (una caratteristica, questa, decisamente bizzarra per un gioco d'azione), ma dopo un minimo di apprendistato l'opera di O'Brien si rivela ben più intrigante di quanto si potrebbe inizialmente pensare. Merito di un sistema di controllo reattivo al punto giusto, anche impiegando la tastiera, e dell'inerzia che contraddistingue i movimenti del protagonista, la cui presenza differenzia North Star dalla maggior parte dei suoi concorrenti e richiede un approccio specifico sia quando bisogna schivare gli ostacoli che quando si decide di andare all'attacco. È inoltre necessario studiare gli spostamenti degli avversari e sfruttare al meglio la disposizione delle piattaforme per ridurre ove possibile la resistenza incontrata lungo il tragitto, così da avere qualche chance di sopravvivenza in più e minimizzare gli scontri frontali. North Star non è il solito titolo d'azione totalmente decerebrato, in buona sostanza, e ha dalla sua anche un bel tema musicale sulla schermata iniziale e una realizzazione grafica pregevole ed estremamente colorata. Anche troppo, a volte, perché si può fare un po' di fatica nel distinguere gli oggetti dai fondali, ma ciò non accade spesso e in fin dei conti ci si può fare rapidamente l'abitudine.

[SirGlaive]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il