A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Goliath Convinto sostenitore della pixel art e della massima semplicità nelle produzioni per le macchine attuali, Goliath non disdegna comunque i videogiochi propriamente moderni. Mastica un po' di tutto, dalle simulazioni sportive agli RPG, ma ha una predilezione mai sopita per l'azione dura e pura.

[nuRetro] Sony PlayStation 4
Trials Rising
Ubisoft | RedLynx
13 03 2019

Disponibile anche su:
[ Switch | Xbox One | Windows ]

Giocando nel presente, ma con un occhio sempre rivolto al passato, come facciamo di solito qui ad A.Rea. 21, non si può fare a meno di considerare Trials Rising (così come i suoi predecessori, d'altro canto) come l'erede spirituale del glorioso Kikstart. Moto da cross/trial, ostacoli apparentemente impossibili da superare, salti interminabili, un'eccellente modalità multigiocatore e un livello di difficoltà abbondantemente tarato verso l'alto: tutto quel che ha reso grande Kikstart è presente anche in Trials Rising, ovviamente in versione infinitamente potenziata dal punto di vista audiovisivo e da quello della fisica e dei comandi.

Trials Rising rispetta appieno la formula di base della sua serie di appartenenza e offre quindi percorsi costellati di pericoli da percorrere a bordo di una moto. Le numerose ambientazioni propongono barili esplosivi, baratri che possono sembrare addirittura senza fondo, giri della morte, rampe mobili, discese mozzafiato, salite ai limiti delle leggi della fisica e scenari immancabilmente affascinanti. Completare tali tracciati con successo sarebbe una pura utopia se non fosse per un sistema di controllo completissimo, che permette di spostare agevolmente il peso del pilota per regolare l'aderenza delle ruote sul terreno e di dosare con efficacia il freno e l'acceleratore. Trials Rising è quindi un autentico esercizio di perizia e pazienza in parti uguali: gettarsi a capofitto nelle gare produce solitamente risultati agghiaccianti, mentre un attento studio degli ostacoli paga sempre con gli interessi.

La difficoltà di Trials Rising è il frutto di una chiara volontà da parte degli sviluppatori, come è sempre stato per questa serie del resto, ma ciò vuol dire anche che tutti gli imprevisti possono essere superati con la giusta attitudine. Il gioco può apparire inizialmente troppo severo e frustrante, ma bisogna entrare pienamente in sintonia con lo spirito di Trials Rising per poterne aver ragione senza finire per strapparsi i capelli. I checkpoint sono ben distribuiti e aiutano a memorizzare le insidie dei percorsi, ma è la ripetuta ripartenza da zero in caso di errori che segnala l'avvenuta simbiosi con il gioco: una pratica quasi zen di avvio, caduta e riavvio che diventa un circolo che ha termine soltanto con il totale (e inevitabile?) successo.

Trials Rising ha inoltre il merito di tornare alle origini della serie in termini di coerenza degli scenari e ragionevolezza delle sfide, laddove il precedente Trials Fusion (comunque godibilissimo) aveva un po' esagerato in entrambi i sensi. Ci si potrebbe persino azzardare a definirlo il miglior Trials di sempre, anche perché la fisica - mai come nel caso di Trials fondamentale - è probabilmente la più convincente mai vista nell'ambito della serie. A dispetto della proverbiale durezza della saga, poi, Trials Rising ha molto da offrire anche ai neofiti e a coloro che avrebbero sempre voluto approcciare le folli corse di casa RedLynx, ma non ne hanno mai trovato il coraggio. I contenuti di livello più basso, più o meno fino alla classificazione media, sono tanto accessibili quanto corposi e ciò, in congiunzione con il costo inferiore al classico 'prezzo pieno', giustifica in toto l'investimento anche per chi non ha familiarità con la serie.

Lamentele? Poche e marginali. Il sistema di avanzamento avrebbe potuto essere più lineare e obbligare a meno ripetizioni delle stesse competizioni, mentre l'ormai indispensabile (a quanto pare) sistema di casse bonus con ricompense casuali non aggiunge molto al pacchetto ludico. Abbiamo inoltre riscontrato qualche calo nella fluidità durante il test condotto su una PlayStation 4 'liscia' (problema che potrebbe non palesarsi su PlayStation 4 Pro o su altre piattaforme, ma non ne siamo attualmente al corrente) e ci siamo imbattuti in alcuni frangenti in cui le ricompense di cui sopra non sono state correttamente associate all'account o sono risultate per qualche insondabile motivo impossibili da selezionare. Niente di che, insomma, soprattutto perché Trials Rising è uscito da poco più di due settimane ed è quindi lecito supporre la futura applicazione dei correttivi del caso da parte degli sviluppatori.

[Goliath]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il