A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Goliath Convinto sostenitore della pixel art e della massima semplicità nelle produzioni per le macchine attuali, Goliath non disdegna comunque i videogiochi propriamente moderni. Mastica un po' di tutto, dalle simulazioni sportive agli RPG, ma ha una predilezione mai sopita per l'azione dura e pura.

[nuRetro] Nintendo Switch
Strikey Sisters
DYA Games
26 02 2019

Disponibile anche su:
[ Windows ]

Apparentemente ispirato - perlomeno per certi versi - al buon vecchio Firestriker per Super NES, Strikey Sisters mira a rendere attuale il glorioso 'format' di Arkanoid e riesce nel suo intento in maniera ammirevole. La gradevole ambientazione fantasy, la storia più interessante del previsto e la progressione ben dosata contribuiscono a rendere il gioco sorprendentemente moderno, a dispetto dell'età assai avanzata dei suoi punti di riferimento, ma è soprattutto la sua parentela (casuale?) con il suddetto Firestriker a rendere Strikey Sisters frizzante e avvincente.

Nonostante ci siano mattoncini da abbattere con una palla e avversari da eliminare proprio come in Arkanoid, infatti, Strikey Sisters rimpiazza la classica 'bacchetta' con un personaggio capace di respingere la sfera e di attaccare i nemici a distanza ravvicinata, così da rimuoverli dalla circolazione nel caso in cui abbiano la malaugurata idea di avvicinarsi troppo alla base dello schermo. Non si tratta di una novità assoluta, come s'è già avuto modo di dire, ma funziona davvero a meraviglia e porta con sé tutta una serie di gradite opportunità.

L'eroina di turno, tanto per cominciare, può sfruttare colpi 'caricati' e acquisire incantesimi e potenziamenti che facilitano l'avanzamento, mediamente difficile (ci sono comunque tre impostazioni per venire incontro a tutte le categorie di giocatori) e quindi molto stuzzicante. Ci sono inoltre scontri con i boss, segreti da scoprire, gemme da collezionare e chi più ne ha, più ne metta, a tutto vantaggio dello spessore dell'avventura. E c'è anche una mappa non lineare che consente di procedere scegliendo di volta in volta la località da affrontare, quale che sia il criterio adottato dal giocatore in tal senso. La modalità cooperativa per due utenti, infine, rappresenta la proverbiale ciliegina sulla torta e garantisce effettivamente doppie possibilità di divertimento.

Se dal punto di vista della giocabilità Strikey Sisters non si fa mancar nulla, lo stesso si può fortunatamente affermare per quanto riguarda la realizzazione tecnica. La 'pixel art' impiegata per i personaggi e gli scenari è coloratissima, dettagliata al punto giusto e arricchita da un gran numero di effetti e animazioni, mentre la colonna sonora e i dialoghi (recitati con uno stile volutamente tendente all'esagerazione dei primi videogiochi 'parlati') completano nel migliore dei modi la caratterizzazione dell'impianto audiovisivo. Gli amanti delle nuove produzioni ispirate al retrogaming, in definitiva, faranno bene a tener d'occhio lo studio DYA Games, che con questo Strikey Sisters e con il buon Viviette prima di esso si conferma una realtà dalle ottime prospettive.

[Goliath]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il