A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
NO1 Imbarcato in tenera età su un cargo battente bandiera liberiana, NO1 ha sviluppato grazie ai suoi viaggi in giro per il mondo, e ai conseguenti contatti con numerose popolazioni indigene legate alle tradizioni, una smodata passione per l'antico. Passione che oggi riversa nel retrogaming, in particolare se targato Sega...

Nintendo Super NES
ESPN Speedworld
Sony
17 02 2019

ESPN è un network americano che segue ogni sport, dal basket al football alle 'stock car'. Sì, le 'stock car', quelle di Giorni di Tuono con Tom Cruise e del famoso coin-op Sega Daytona. Ed ESPN sponsorizzava negli anni novanta pure una linea di giochi sportivi per Super Nintendo: inevitabile quindi arrivare anche a questo ESPN Speedworld (1994) targato Sony e dedicato al vecchio campionato NASCAR, incentrato sui circuiti statunitensi. Ma se cercate un punto di contatto tra questo e il contemporaneo Daytona USA siete solo degli illusi.

Due cose saltano subito agli occhi. Come i giochi Sony, appena prima dell'esordio della PlayStation, venissero ancora realizzati o perlomeno editati con grande approssimazione. E come fosse enorme, in quel momento, il divario tra gli ultimi giochi a 16 bit e i primi veri tentativi tridimensionali, soprattutto quelli presenti in sala giochi. Non che gli sviluppatori non avessero provato a ficcare nella povera cartuccia da 8 megabit ogni aspetto dello sport: a suo modo ESPN Speedworld è un gioco ambizioso, pieno di opzioni e con una presentazione tra le migliori del tempo. Basta pensare ai piccoli filmati di introduzione alle gare, incentrati sul telecronista ESPN Jerry Punch, sicuramente impegnativi per la memoria di una cartuccia. Talmente impegnativi da chiedersi se era davvero il caso di sprecare tanto spazio in qualcosa di così inutile. Ma al di là della bella presentazione il gioco rivela per fortuna anche una struttura di base ricca di varianti. Nel 'single mode' o in una gara a due (con tanto di split-screen) si può scegliere un circuito tra i quindici presenti (qualcuno di fantasia: non c'è una licenza ufficiale NASCAR) dove far gareggiare le 24 auto, mentre invece nel 'season mode' bisognerà affrontare una sequenza preordinata di prove cercando di piazzarsi al meglio e di guadagnare più premi possibile, in modo da migliorare di volta in volta la propria stock car.

Molte cose vengono prese in considerazione, dai pneumatici al motore all'angolo degli spoiler, e in effetti in questo senso il gioco richiede una qualche profondità di ragionamento (per i tempi e per una simulazione su console). Peccato solo che quando si scende in pista il gameplay si riveli una porcheria. La risposta delle auto è sempre molto sensibile, con conseguente andamento confusionario delle gare, caratterizzate da grupponi, continui urti, tamponamenti e improvvisi testa coda. Nonostante questo l'impressione è che in concreto ci sia poco da fare: gli ovali sono chiaramente noiosi, salvo incidenti e mancati pit-stop il gioco è troppo facile e con un minimo di esperienza l'intelligenza artificiale consente rimonte improbabili. Per di più l'aspetto grafico è sconfortante, con circuiti che seguono la planimetria dei veri autodromi ma che poi appaiono tutti uguali e per di più ambientati in paesaggi improbabili, con tribune intraviste solo in lontananza (anche le auto a dire la verità sono quasi indistinguibili, a parte i colori). Il tutto peggiora poi quando si passa dalle immagini fisse a quelle in movimento, con una fluidità che si rivela quello che è. La campagna pubblicitaria diceva che ESPN Speedworld faceva sembrare irreali gli altri giochi di guida. Sarà: ma se questa è la realtà ho fatto bene a ignorare sempre il campionato NASCAR.

[NO1]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il