A.Rea. 21 : retrogaming e videogiochi dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] e-m@il
Carica un articolo casuale!
Sanshiro Dopo una vita passata a eseguire proiezioni d’anca su ignari passanti e bambini capricciosi, un bel giorno Sanshiro ha iniziato a malmenare anche la tastiera del suo vetusto e malandato computer. Il risultato? Le sue recensioni su A.Rea. 21.

Nintendo N64
F-Zero X
Nintendo | Tadashi Sugiyama | Yasuyuki Oyagi | Keizo Ohta | Tsutomu Kaneshige | Masahiro Kawano | Daisuke Tsujimura | Takaya Imamura | Shigeru Miyamoto
22 10 2022

Se vi state chiedendo quale sia il migliore tra F-Zero X e Wipeout 64 e siete in cerca di una risposta, sappiate che da queste parti siamo fermamente convinti che i due giochi in questione siano troppo diversi per esser messi in competizione diretta e troppo belli perché ci si debba ridurre a consigliarne uno a spese dell'altro. Se potete permettervelo (i prezzi dei giochi d'epoca sono ormai una sorta di lotteria, si sa) dovreste quindi prenderli al volo entrambi: solo in questo modo potrete godere appieno di due visioni completamente diverse del genere dei giochi di guida futuristici.

F-Zero X, come si può facilmente dedurre dalle immagini, non è di certo un titolo che punta tutto sulla resa grafica, sul numero di oggetti a bordo pista e sulla ricchezza dei fondali. Questo perché F-Zero X è stato sviluppato secondo quello che è il cosiddetto stile Nintendo, in cui l'attenzione dei designer viene focalizzata al 100% sul gameplay e sugli elementi strettamente funzionali, e solo in un secondo tempo sugli orpelli grafici. Molti storceranno comunque il naso alla vista di paesaggi così spogli e semplici, ma non è questo il punto quando si parla di F-Zero X e basta concedersi una rapida partita di prova per accorgersene.

L'effetto di F-Zero X, soprattutto per chi ha amato il suo predecessore per Super NES, è più o meno quello di una droga. Le gare sono velocissime e terminano ancor prima che il giocatore abbia modo di rendersene conto, con i giri che scivolano via a un ritmo impressionante e le curve e i saliscendi che sembrano voler uscire dallo schermo a ogni frenata. La grafica sarà anche spartana, ma il frame rate elevato e la velocità generale lasciano ben poco tempo per il conteggio dei poligoni, tanto più che le trenta (sì, avete letto bene: trenta) navette presenti sul percorso generano regolarmente un livello di competizione difficilmente replicabile da altri giochi di guida.

Le curve ad ampio raggio finiscono spesso per diventare veri e propri teatri di battaglia, con gli avversari più tenaci che tentano di far fuori voi e chiunque altro possa intralciare il loro cammino. Lo stesso vale per i lunghi rettilinei sprovvisti di barriere laterali, che potrete sfruttare per mandare all'altro mondo (temporaneamente, s'intende) i piloti più fastidiosi. È quindi facile capire come la componente offensiva in F-Zero X abbia acquistato un'importanza maggiore rispetto a quella che rivestiva in F-Zero, pur senza andare a intaccare lo spirito di quello che è fondamentalmente un gioco di guida basato sull'abilità e sulla velocità pura. I tracciati approntati dai designer Nintendo sono infatti geniali, con una gran quantità di curve mozzafiato, cambi di elevazione, salti, paraboliche e tornanti e con l'ovvia aggiunta delle singolari caratteristiche rese possibili dalla natura futuristica del gioco (tunnel sospesi, tortuosi toboga e tubi attorno ai quali girare ad andature folli).

Esprimere un giudizio su F-Zero X è un compito estremamente arduo, dato che un titolo incentrato esclusivamente sulla sostanza si presta ancor più del solito a valutazioni strettamente personali e quindi variabili da persona a persona. Più di un giocatore, all'epoca, è rimasto letteralmente stregato dal prodotto Nintendo, che ha avuto però anche parecchi detrattori. L'adrenalina scorre comunque a fiumi, le orecchie vengono solleticate da versioni aggiornate dei temi del primo F-Zero e la modalità multiplayer è una delle migliori sul Nintendo 64. Chi ha amato F-Zero X sta probabilmente continuando a giocarlo tuttora, magari anche solo saltuariamente, mentre chi non lo ha apprezzato potrebbe sempre dargli un'altra possibilità. Tentar non nuoce, giusto?

[Sanshiro]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il