A.Rea. 21 : retrogaming e videogiochi dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] e-m@il
Carica un articolo casuale!
Sanshiro Dopo una vita passata a eseguire proiezioni d’anca su ignari passanti e bambini capricciosi, un bel giorno Sanshiro ha iniziato a malmenare anche la tastiera del suo vetusto e malandato computer. Il risultato? Le sue recensioni su A.Rea. 21.

Nintendo Game Boy Color
Top Gear Rally
Kemco | Vision Works | Kikuo Kaneyuki | Akihiro Sano | Yoshihiro Yokoyama
30 07 2022

Il Game Boy, in bianco e nero o a colori che sia, non viene solitamente associato ai giochi di guida. Lo schermo è troppo piccolo e la console è (per certi versi) troppo limitata in termini di potenza bruta per poter ambire anche solo a sfiorare le vette toccate dalle macchine da salotto nell'ambito delle corse a due o a quattro ruote, ma i buoni esempi in questo campo non mancano di certo sul portatile Nintendo. Non sono moltissimi, per carità, ma comunque esistono e Top Gear Rally è senz'altro un esemplare di apprezzabile caratura.

La prima sorpresa è costituita dalla cartuccia stessa, più grande del normale perché dotata di una funzione 'rumble' che fa vibrare la console mentre si gioca. Una trovata simpatica, anche se del tutto accessoria, che riesce comunque ad aumentare ulteriormente il coinvolgimento. Non che la partecipazione abbia davvero bisogno di essere incentivata, a ogni modo, perché Top Gear Rally è estremamente divertente. Merito di un modello di guida semplicissimo, come si conviene a un titolo per Game Boy, e di una realizzazione complessiva più che degna di nota, sia dal punto di vista del design che da quello squisitamente tecnico.

Il gameplay si presenta in modo assai curato, con auto e tracciati inizialmente limitati e progressivamente incrementabili vincendo le gare approntate dagli sviluppatori. La concorrenza della CPU è però piuttosto serrata e ciò significa che bisogna impegnarsi sul serio per sbloccare le vetture e le piste bonus, ma la frustrazione viene sempre tenuta a bada dalla gratificazione garantita dal successo e dal conseguente accesso al nuovo materiale ludico. Difficile rimanere delusi dalla sostanza di Top Gear Rally, quindi, anche perché la modalità principale è affiancata dalle prove a tempo e da una sezione per due giocatori tramite cavo di collegamento. La varietà dei tracciati è inoltre inappuntabile e lo stesso si può dire della loro conformazione, chiaramente studiata con la giusta dedizione da parte dei volenterosi sviluppatori nipponici.

Il livello tecnico di Top Gear Rally, infine, è generalmente di prim'ordine e, fatta eccezione per il rumore del motore abbastanza fastidioso (e impossibile da non notare, data l'assenza di qualsiasi accompagnamento musicale durante le gare), non presta il fianco ad alcuna critica. Lo scorrimento è veloce, le automobili sono tanto graziose (perché disegnate in stile 'super deformed') quanto dettagliate, gli elementi a bordo pista vantano una buona fattura, i fondali aggiungono parecchia profondità e i colori appaiono sempre brillanti e gradevoli. L'area di gioco è inoltre molto estesa, grazie alle ridotte dimensioni delle barre contenenti le informazioni di base (giro in corso, posizione, velocità e via dicendo), a ulteriore conferma della validità del codice allestito da Vision Works.

[Sanshiro]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il