A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
NO1 Imbarcato in tenera età su un cargo battente bandiera liberiana, NO1 ha sviluppato grazie ai suoi viaggi in giro per il mondo, e ai conseguenti contatti con numerose popolazioni indigene legate alle tradizioni, una smodata passione per l'antico. Passione che oggi riversa nel retrogaming, in particolare se targato Sega...

Sega Mega Drive
Joe Montana II Sports Talk Football
Sega | BlueSky
24 09 2012

Al secondo Joe Montana Football, dopo un primo tentativo passato tutto sommato inosservato, era stata concessa una caratteristica in più, addirittura una novità quasi assoluta per quei tempi. Nello specifico, un commento parlato, azione per azione, a opera dello stesso quarterback immortalato in copertina: l'insuperabile Joe Montana, appena reduce dai fasti NFL dei San Francisco 49ers e dalla memorabile impresa contro i Broncos.

C'è da dire che la parlantina campionata del nostro eroe era davvero in grado di impressionare un po' tutti con la sua puntualità, tenendo anche conto della piattaforma (un Mega Drive che mai aveva dato prova di sonoro plausibile) e della cartuccella su cui girava. Anche se, come i più scettici puntualizzarono quasi subito, il vocabolario anglofono su cui si basava la telecronaca non poteva che essere limitato e composto da un numero di frasi appena sufficiente (la stessa cosa che succede ora con Dossena alla Rai, in fondo, e quello ci sta costruendo una carriera). In effetti, ai nostri più moderni orecchi, il momento in cui non si riescono più a sopportare le ripetizioni lessicali del nostro commentatore arriva piuttosto presto: a quel punto bisogna staccare l'audio prima che questo cominci a danneggiare il nostro linguaggio quotidiano o il sistema nervoso periferico.

A parte queste stravaganze audio Joe Montana II Sports Talk Football (Sega via BlueSky Software, 1991) è comunque un buon gioco: come il capitolo precedente, però, non ce la fa proprio a battere il classico John Madden Football, semplicemente perché quest'ultimo ha da sempre più varianti di gameplay, più squadre ufficiali, più spessore e, nonostante questo, un'accessibilità superiore. Manco a dire, insomma, che Joe Montana Football possa considerarsi più adatto a un pubblico estraneo all'argomento National Football League: al contrario, gli appassionati saltuari si ritrovano spesso a vagare tra menu e schemi senza capire cosa fare per ottenere una giocata non casuale. Fatto piuttosto strano, perché in fondo di schemi d'attacco e difesa ce ne sono in tutto una cinquantina o meno, essendo in pratica tutti uguali e regolati da una intelligenza artificiale capricciosa (gli schemi alla mano sono spesso penalizzati, mentre i lanci lunghi vanno sovente a buon fine). Quello che rende comunque più plausibile tutta l'operazione, al di là del sonoro, è la grafica, impostata lateralmente, chiaramente superiore a quella della concorrenza e aiutata da un meccanismo automatico di zoomate molto spettacolare. Alla fine: una produzione gradevole, una curiosità filologica, ma certamente niente di imprescindibile.

[NO1]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il