A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
NO1 Imbarcato in tenera età su un cargo battente bandiera liberiana, NO1 ha sviluppato grazie ai suoi viaggi in giro per il mondo, e ai conseguenti contatti con numerose popolazioni indigene legate alle tradizioni, una smodata passione per l'antico. Passione che oggi riversa nel retrogaming, in particolare se targato Sega...

Nintendo Super NES
Pac-In-Time
Mindscape | Namco | Kalisto | Atreid Concept
16 02 2020

Se avete avuto l'impressione che a me non piacciano i platform (o 'platformer' o giochi con le piattaforme o come cavolo volete chiamarli) avete ragione. A dire la verità, anzi, ho quasi sviluppato una pericolosa allergia nei loro confronti. Sarà forse a causa delle dosi eccessive elargite per decenni da una industria ludica creativa come un conservatore ottantenne, ma nessuno mi toglie dalla testa che il loro schema di base sia rimasto a lungo fermo all'età della pietra, con poche innovazioni tardive che hanno solo coperto le rughe più profonde, come il cerone sulla faccia di Barbara D'Urso. Ma proprio per questo riuscivo e riesco ancora a individuare i pochi segnali di speranza che un gioco di questo tipo può concedere all'esausto giocatore. Segnali che non devono necessariamente riguardare le novità (rarissime) quanto piuttosto quella facilità di gioco che fin dai tempi più lontani il genere aveva promesso a tutti.

Forse è per questo che un gioco lineare come Pac-In-Time (1994) riesce a non provocarmi quello stato di choc anafilattico causato da molti suoi concorrenti. Senza ricorrere ad aggettivi roboanti si può definire Pac-In-Time un gioco semplice e divertente, il che rappresenta per me un titolo di merito più significativo di quanto si possa credere. Titolo di merito tanto più sorprendente se si considera che tutti i giochi che ricorrono a liane, fruste e corde per oscillare e superare gli ostacoli, da Pitfall ai remake di Tomb Raider su PS3, mi hanno sempre profondamente annoiato. In Pac-In-Time il nostro esserino a forma di palla (un Pac-Man evoluto, con tanto di arti) si dimostra invece più che disinvolto sia nell'effettuare salti sia nell'eseguire acrobazie con la tradizionale corda, da agganciare in alto per saltare poi al di là di zone pericolose, alla ricerca di punti o di vie di fuga. Tra l'altro qui il vecchio Pac-Man non è nemmeno tanto vecchio: il titolo rimanda alla storia di base, in cui la Strega Fantasma costringe il nostro eroe a un viaggio a ritroso nel tempo (fino al 1975, quando era un ragazzo e i videogiochi in pratica non esistevano) alla ricerca del portale temporale con cui tornare agli anni novanta e alla sua bella Miss Pac-Man.

La storia è pretestuosa ma permette di riprendere parecchi dei temi e dei personaggi cari al popolare coin-op Namco (modificati: qui non si viene inseguiti da pochi fantasmi lungo labirinti a pianta quadra ma si eliminano mediante 'fireball' molti avversari lungo paesaggi montani, silvani e antiche rovine), il che non guasta e rappresenta invece un contributo innegabile all'atmosfera di questo platform. L'impostazione con cui si è voluta realizzare la grafica è ovviamente altrettanto lontana dal minimalismo del classico da sala giochi anni ottanta, ma l'effetto finale è comunque curato e gradevole ed è anche aiutato da una colonna sonora orientata alla nostalgia. Con una cinquantina di livelli, cinque ambientazioni, controlli buoni (meno in alcuni frangenti), una presentazione ottima, una decente gamma di opzioni e una curva della difficoltà quasi esemplare Pac-In-Time non chiede più di tanto al giocatore medio, offrendo in cambio qualche piacevole ora di distrazione. Con una certa classe (Namco docet).

[NO1]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il