A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

[nuRetro] ASCII MSX
Night Knight
Juan J. Martinez
13 11 2019

Sir Bernard è caduto vittima di una maledizione che lo costringe a camminare a lungo di notte, pena l'impossibilità di addormentarsi. Più facile a dirsi che a farsi, purtroppo, perché il vecchio cavaliere vive in un castello incantato che non rappresenta esattamente il miglior luogo possibile per una passeggiata notturna. I pavimenti delle ottanta (!) camere che compongono il maniero di Scarkeep sono tutt'altro che normali, infatti, e devono essere percorsi per intero al fine di cambiare il colore delle mattonelle e far apparire così la chiave che sblocca la strada verso la stanza successiva. Come se ciò non bastasse, ogni camera deve essere completata entro un preciso limite di tempo e il castello, come da tradizione per i manieri incantati, è popolato da un elevatissimo numero di creature ostili. E c'è dell'altro: Bernard, come s'è detto in precedenza, è ormai anziano e non è più in grado di combattere, il che vuol dire che la sua unica forma di difesa è lo stesso identico balzo che può impiegare per passare di piattaforma in piattaforma e superare ostacoli come gli immancabili spuntoni acuminati.

Come dovrebbe essere ormai chiaro, e per ammissione dello stesso (brillantissimo) sviluppatore, Night Knight è un gioco molto semplice dalle spiccate connotazioni arcade. E in effetti, a dirla tutta, farebbe una gran bella figura anche se fosse installato in un cabinato. Gira invece su un umilissimo MSX con appena 16 kilobyte di RAM e ciò lo rende, se possibile, ancor più sorprendente. Perché Night Knight è un titolo davvero eccellente, assai più avvincente di quanto si potrebbe inizialmente pensare, e rappresenta al momento la vetta assoluta del suo genere sull'MSX.

A giocare a favore di Night Knight provvedono una realizzazione grafica e sonora di tutto rispetto, a dispetto delle limitazioni della macchina scelta dallo sviluppatore, e sopratutto una giocabilità di prim'ordine. Il sistema di controllo risponde a meraviglia, la conformazione delle piattaforme che costituiscono le stanze è interessante e stimolante dall'inizio alla fine dell'avventura e la semplicità di base non comporta compromessi in termini di articolazione della struttura di gioco. Ci sono infatti bonus da raccogliere (come lo scudo, che consente di sopravvivere a un contatto con i nemici, e le gemme che aiutano a raggiungere la soglia dei 10000 punti e ottenere così una vita aggiuntiva), strategie da architettare per spostarsi nel modo più efficiente in termini di tempo (il limite, non dimenticate il limite!) e avversari la cui varietà grafica trova riscontro anche nella buona gamma di comportamenti differenti, da studiare e apprendere per evitare decessi indesiderati. Anche sull'MSX, così come sul CPC in precedenza, Juan J. Martinez è una garanzia di qualità e divertimento e Night Knight ne è la prova lampante.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Dragon Data | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il