A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Shrapnel Dopo aver fondato A.Rea. 21 insieme a NO1 e LH3CT, Shrapnel ha svolto il lavoro di mantenimento del sito fino alla chiusura dello stesso e ne ha poi curato la riapertura. Ha scritto su Super Console, Mega Console, Videogiochi e PSM, ha gestito per due anni e mezzo un negozio di videogiochi e ha lavorato come game designer e sceneggiatore su uno sparatutto per PC intitolato Steel Saviour. Attualmente scrive per un paio di riviste cartacee dedicate agli utenti iOS e macOS.

[nuRetro] Commodore 64
Hunter's Moon Remastered
Thalamus Digital | Martin Walker | Dan Hotop | Andy Roberts
05 09 2018

Quando il marchio Thalamus è improvvisamente riemerso dalle nebbie del passato con la campagna Kickstarter volta alla realizzazione di questo Hunter's Moon Remastered, qualcuno avrà indubbiamente storto il naso. Sarà stato inevitabile, almeno per i più scettici, pensare all'ennesimo scialbo tentativo di cavalcare l'onda del retrogaming e spremere qualche quattrino da una vecchia gloria dell'indimenticabile era del Commodore 64. Dubbio lecito, per carità, ma totalmente fugato sin dalle primissime fasi della campagna in questione. La nuova Thalamus, infatti, non si è limitata a ripescare il vecchio Hunter's Moon per poi sbatterlo su una costosa cartuccia. Il gioco è stato invece rimasterizzato per davvero, e nel migliore dei modi.

Hunter's Moon era un'opera d'arte già nella sua versione originale, uscita nel 1987 e acclamata dal pubblico e dalla critica come il Sacro Graal per gli amanti degli sparatutto ragionati. Nel gioco dell'eccelso Martin Walker, d'altro canto, non basta aggirarsi per i livelli e sparare a tutto ciò che si muove. Al contrario, bisogna studiare l'ambiente, imparare a conoscere gli avversari, attaccare con giudizio e capire quando è il caso di fare dietrofront e attendere un'occasione proficua per farsi strada.

Oggi come allora, i livelli sono degli alveari (con una spruzzata di elementi procedurali, fantascientifici per l'epoca) in cui i nemici fungono da strutture. Si moltiplicano, si muovono, attivano le letali spore il cui unico scopo è dare la caccia al giocatore e difendono le Starcell da collezionare per passare al livello successivo (previo completamento di un minigioco bonus). L'alternanza tra esplorazione, attacco, innalzamento degli scudi, raccolta delle Starcell e studio della situazione dona a Hunter's Moon un'inclinazione strategica del tutto sconosciuta ai suoi pur illustri contemporanei, ancor oggi tanto atipica quanto affascinante.

Ce ne sarebbe già a sufficienza per gridare al capolavoro, insomma, ma - come detto in apertura - la nuova Thalamus si è spinta oltre. Sulla cartuccia trovano quindi posto più di cinquanta nuovi livelli, cinque sistemi stellari inediti, elementi grafici e sonori appositamente realizzati per questa edizione rimasterizzata, spettacolari sequenze animate, una versione per i neofiti e una per i veterani, la localizzazione in quattro lingue (che vanno ovviamente ad aggiungersi all'inglese), il salvataggio dei dati sulla cartuccia e persino un editor di livelli. Sì, un editor di livelli: incredibile, ma vero. Sarebbe stato impossibile fare di meglio, tanto più che il gioco può essere anche acquistato in una più economica versione digitale scaricabile, ma le buone notizie non sono finite. La nuova Thalamus ha infatti spiegato sin dal suo debutto di aver intenzione di immettere sul mercato delle edizioni rimasterizzate di diversi titoli del catalogo della Thalamus originale, alle quali verrà sicuramente riservata la stessa cura che ha di fatto reso imperdibile questo Hunter's Moon Remastered. L'epoca d'oro del Commodore 64, a quanto pare, è tutt'altro che finita...

[Shrapnel]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il