A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
NO1 Imbarcato in tenera età su un cargo battente bandiera liberiana, NO1 ha sviluppato grazie ai suoi viaggi in giro per il mondo, e ai conseguenti contatti con numerose popolazioni indigene legate alle tradizioni, una smodata passione per l'antico. Passione che oggi riversa nel retrogaming, in particolare se targato Sega...

NEC PC Engine
Gradius
Konami
31 05 2018

Tutti voi, esperti di vecchi sparatutto, sapete bene che Gradius era il nome della versione giapponese di Nemesis, shooter Konami che aveva spopolato nelle sale giochi di mezzo mondo a metà degli anni ottanta e che aveva introdotto nel suo campo il concetto ormai comune di armi extra. E senza alcun dubbio avete pure capito che questa è una conversione di quel classico coin-op, anche se probabilmente non ne avete avuto esperienza diretta data la scarsa diffusione del PC Engine NEC, macchina fantastica ma destinata fondamentalmente a una supernicchia di intenditori, come la sua derivazione diretta a CD.

Qua siamo quindi ancora in presenza di piccole cartucce, ma questo non ha evidentemente impedito ai programmatori Konami di realizzare una replica perfetta del coin-op, con tutti i livelli, tutte le armi e anche con la capacità di utilizzare tutti e quattro i 'multipli' dell'astronave principale, al contrario di quanto poteva per esempio accadere nella edizione per il Nintendo NES, dove ne venivano concessi solo due. Non solo: ci si è presi il lusso di aggiungere al tutto un livello extra completamente nuovo, migliorando così il già ottimo impianto dell'originale arcade. Lo scorrimento resta ovviamente orizzontale, l'accumulo di power-up e il miglioramento progressivo della astronave concedono ancora una piccola variante strategica, l'andamento segue la solita traccia del provare e memorizzare, mentre la grafica mantiene in pieno quella caratteristica 'bio-metal' che influenzerà nel tempo decine di titoli analoghi.

La qualità di questa versione di Gradius (1991, Konami) rimane quindi alta, a testimoniare una volta di più l'importanza filologica del gioco all'interno del genere sparatutto e non solo. La storia della battaglia tra l'incrociatore spaziale Vic Viper e l'intero impero Bacterion lascia naturalmente il tempo che trova, ma ha avuto il merito di far esordire quella componente visiva biologica/organica, spettacolare e caratteristica, di cui sopra. La colonna sonora rappresenta forse la cosa che ha subito più rimaneggiamenti nel passaggio da sala giochi a console, ma non smette di essere comunque gradevole. Gli otto livelli presenti offrono una sfida intensa ma non particolarmente lunga, almeno per gli standard attuali (non per me che annaspo regolarmente quando si tratta di sopravvivere a questi volumi di fuoco, nonostante la precisione dei comandi e la loro saggia semplificazione). Solido candidato a miglior shooter classico di tutti i tempi, Gradius rappresenta quindi una pietra angolare del suo genere, migliorata nell'impianto forse solo dal sequel Salamander e dalla sua replica parodistica Parodius. Ora: se solo il PC Engine fosse stato distribuito decentemente...

[NO1]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il