A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Goliath Convinto sostenitore della pixel art e della massima semplicità nelle produzioni per le macchine attuali, Goliath non disdegna comunque i videogiochi propriamente moderni. Mastica un po' di tutto, dalle simulazioni sportive agli RPG, ma ha una predilezione mai sopita per l'azione dura e pura.

[nuRetro] Sony PlayStation 4
Hyper Sentinel
Huey Games | Four5Six Pixel
22 05 2018

Disponibile anche su:
[ Switch | Xbox One | macOS | Windows ]

Per come la vediamo noi di A.Rea. 21, bisogna essere davvero fuori di testa per azzardare una rivisitazione in chiave moderna di un classico immortale come Uridium. Fuori di testa, o assolutamente sicuri di riuscire a rendere giustizia all'originale senza fare arrabbiare gli appassionati e, se possibile, senza far brutte figure. In Huey Games (attuale reincarnazione della venerabile Hewson Consultants) e Four5Six Pixel, quindi, sono tutti matti da legare? Sorpresa: niente affatto.

Hyper Sentinel riprende tutti i punti chiave di Uridium, come le corazzate (dodici) da sorvolare, le ondate di avversari che vanno incontro alla navetta del giocatore sparando a destra e a manca e le installazioni al suolo da abbattere nella loro totalità. L'area di volo è limitata sia a destra che a sinistra, proprio come in Uridium, e l'azione è a dir poco incessante: il gioco non perde un colpo neanche quando lo schermo è pieno sino all'orlo di nemici e proiettili e l'aggiornamento è inchiodato sui 60 frame al secondo, anche in modalità grafica 4K su PS4 Pro. Gli sviluppatori non hanno inoltre lesinato sugli effetti speciali, il che rende lo schermo una sorta di tela digitale di perenne caos riccamente colorato e, con la collaborazione della musica e degli effetti sonori, assordante. E il bello deve ancora venire.

Dopo aver raso al suolo gli obiettivi sulla superficie di una corazzata, infatti, non ci si trova ad affrontare un minigioco come accadeva nel vecchio Uridium: si libera invece un boss di fine livello immancabilmente grande, ben armato e tremendamente arrabbiato. Gli scontri con questi super-nemici sono ancor più frenetici e appassionanti delle sezioni 'normali', per così dire, e richiedono prontezza di riflessi, colpo d'occhio e concentrazione. È soprattutto in questi frangenti che i potenziamenti per l'arma principale e la possibilità di accelerare i movimenti della navetta si rivelano fondamentali per la sopravvivenza, in particolar modo quando si insegue il miglior punteggio possibile. Quest'ultimo è in fin dei conti il vero cuore del gioco, con un intelligente sistema di moltiplicazione dei punti basato sulla concatenazione degli abbattimenti.

La carne al fuoco non manca, insomma, e lo stesso vale per il contorno. Oltre alla modalità Arcade è infatti possibile cimentarsi con quelle denominate Survival e Boss Run, così come ci si può impegnare nella caccia alle sessanta medaglie legate al raggiungimento di diversi obiettivi nel corso delle partite. Il livello di difficoltà può essere declinato in tre differenti varianti e le opzioni grafiche contemplano alcuni filtri CRT e persino una strizzatina d'occhio al Commodore 64 e allo Spectrum. Hyper Sentinel, in definitiva, è un successo e dimostra - come detto in apertura - che la pazzia, in fin dei conti, non è di casa presso Huey Games e Four5Six Pixel. E di questo non possiamo che esser lieti.

[Goliath]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il