A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Sinclair ZX Spectrum
Commando
Elite | Keith Burkhill | Nigel Alderton
21 02 2016

Nonostante l'ottima schermata di caricamento faccia presagire grandi cose, è facile rimanere interdetti durante la prima partita con la versione Spectrum di Commando. Il gioco è così uniformemente giallo (nonché tendenzialmente muto) da scoraggiare qualsiasi confronto con il coloratissimo adattamento per Commodore 64, ulteriormente avvantaggiato da un eccellente accompagnamento musicale scritto nientemeno che da Rob Hubbard. Eppure, a dispetto delle iniziali apparenze, Commando per Spectrum è in realtà superiore al suo policromo omologo per l'8 bit di casa Commodore.

Guardando al di là della diffusa giallitudine, per esempio, non è difficile rendersi conto della validità delle animazioni dei personaggi, peraltro disegnati con un buon livello di dettaglio. La relativa povertà degli elementi decorativi degli scenari, da parte sua, si sposa bene con una struttura di base frenetica in cui qualsiasi ostacolo di troppo avrebbe finito per produrre notevoli danni. È proprio tale frenesia, del resto, a rappresentare uno dei principali punti di forza della versione Spectrum di Commando: il ritmo di gioco è molto elevato e lo scorrimento lo assiste nel migliore dei modi, così come fa il sistema di controllo (tastiera e joystick sono supportati con eguale accuratezza).

Se dal punto di vista tecnico, quindi, la situazione è migliore di quanto potrebbe sembrare nelle prime battute, è da quello della fedeltà della conversione che lo Spectrum prevale nettamente sul C64. Laddove quest'ultimo, infatti, offre un Commando ridotto ai minimi termini in materia di livelli (tre), lo Spectrum riesce nel compito - tutt'altro che facile - di strizzare in soli 48 kilobyte di memoria tutte le ambientazioni del gioco da sala originale. Sulla macchina Sinclair mancano i colori e le note, insomma, ma c'è molta più sostanza e nessun aspetto relativo alla giocabilità è stato trascurato. Sarà anche giallognolo e afono, in definitiva, ma Commando è uno dei più apprezzabili esempi di conversione dalla sala giochi allo Spectrum.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il