A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Apple Macintosh
Deja Vu: A Nightmare Comes True!!
Mindscape | ICOM Simulations | Alert
31 01 2016

Alfiere dell'ambiente grafico del Mac, con le sue finestre liberamente posizionabili e il controllo assegnato al mouse, Deja Vu: A Nightmare Comes True!! viene solitamente ricordato proprio per la sua interfaccia utente altamente innovativa. Un pregio che il gioco di ICOM possiede senza dubbio, ma che finisce spesso e volentieri per metterne in ombra il vero valore. Deja Vu, infatti, non è soltanto una rivoluzione per i sistemi di controllo delle avventure grafiche, ma è anche e soprattutto un gran gioco, meritevole di essere celebrato per il suo spessore e per la sua solidità.

Trascinare gli oggetti dal mondo di gioco all'inventario, osservare lo scenario nella sua finestrella zeppa dell'immortale fascino monocromatico dell'epoca, vedere costantemente le uscite disponibili in un apposito quadrante, interagire con gli oggetti toccandoli con il puntatore e spostare i pannelli a piacimento è uno spasso, ma tutto ciò non servirebbe a nulla senza un'ossatura sufficientemente robusta. E Deja Vu ne possiede una davvero invidiabile.

Merito di una storia noir che ha pochi rivali, se non addirittura nessuno, nel mondo dei videogiochi e che porta sullo schermo le atmosfere dei grandi classici del cinema investigativo d'annata con impareggiabile efficacia. Quello del protagonista senza memoria può sembrare un cliché trito e ritrito, ma gli autori di Deja Vu lo impiegano con insuperabile brio e lo mettono a frutto nel migliore dei modi, circondando l'eroe di ambientazioni ostili, personaggi di cui non si riesce mai a decifrare del tutto l'affidabilità ed eventi che diventano ben presto troppo grandi per poter essere gestiti e compresi senza un minimo di sforzo.

Arrivare al termine della storia non è affatto semplice, dato che Deja Vu rispetta i canoni della sua era in quanto a difficoltà e generosità nel dispensare decessi più o meno inattesi del protagonista, ma l'avventura è troppo avvincente per poter essere abbandonata prima di esser stata portata a compimento. Forma e sostanza, insomma, abbondano e si completano a vicenda in una pietra miliare che ogni appassionato del genere dovrebbe provare almeno una volta.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il