A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Amstrad GX4000
Barbarian II
Ocean | Palace | MC Lothlorien | Paul Atkinson
20 10 2013

Coloratissimo e disegnato con grande dovizia di particolari, nonché preceduto da una smisurata copertura sulle riviste del settore, Barbarian II venne ciononostante accolto dalla maggior parte dei fan del primo episodio della serie in maniera piuttosto fredda. Non furono in pochi, infatti, a manifestare un'evidente delusione a causa dell'abbandono della struttura del capostipite della saga, che proponeva spettacolari duelli uno-contro-uno, in favore di una meccanica da arcade adventure, con l'esplorazione chiamata a rivestire la stessa importanza assegnata agli scontri all'arma bianca. La critica, comunque, non esitò a bollare Barbarian II come un capolavoro, mentre il pubblico - come detto poc'anzi - non mostrò lo stesso entusiasmo: il gioco, insomma, divise le folle, ma la verità stava probabilmente nel mezzo ed è lì che sembra trovarsi ancor oggi.

Barbarian II è innegabilmente pregevole dal punto di vista tecnico: la versione GX4000, in realtà, non presenta variazioni degne di nota rispetto a quella per i computer della serie CPC e usa la cartuccia principalmente per sveltire le manovre di caricamento, ma ciò non le impedisce di impressionare positivamente. La grafica, come detto in apertura, è riccamente colorata e può vantare una buona definizione, mentre i grossi sprite e la varietà dei fondali fanno quasi pensare di trovarsi di fronte a una macchina a 16 bit. La struttura di gioco, da parte sua, manifesta una decisione per certi versi inattesa nel passaggio dal picchiaduro all'avventura di stampo arcade: nulla è lasciato al caso o fatto a metà e così le ambientazioni da esplorare sono numerose, ben differenziate tra loro e intricate al punto giusto, come da tradizione per il genere. Le sezioni più labirintiche, a dire il vero, sono anche troppo contorte e possono talvolta irritare, ma è fuor di dubbio che i livelli siano stati costruiti con cura, come sta a testimoniare anche la disposizione degli ostacoli (da tenere in considerazione al momento di determinare il modo migliore di procedere). È invece totalmente ben accetto il fatto di poter scegliere tra il classico barbaro e la principessa Mariana, modellata sulle fattezze di Maria Whittaker e improbabilmente discinta: non ci sono vere differenze tra i due, all'atto pratico, ma un po' di varietà fa sempre piacere.

Barbarian II, però, non avrebbe suscitato opinioni discordi se avesse offerto solo una grafica eccellente e un'avventura generalmente solida: il rovescio della medaglia è da individuare nei combattimenti, irriconoscibili se paragonati a quelli del primo Barbarian. Nessuno si sarebbe aspettato lo stesso ritmo e gli stessi tecnicismi in un gioco così diverso, per carità, ma Barbarian II non pecca solo in termini di banalità degli scambi di colpi. È anche reo, purtroppo, di poggiare su un sistema di controllo legnoso e poco reattivo e di mettere in scena alcune battaglie tanto frustranti da far scemare (perlomeno momentaneamente) qualsiasi ombra di divertimento. La monotonia, infine, non impiega molto a far sentire il suo peso e cementa i sospetti di una lavorazione orientata in larga parte verso la brillantezza tecnica, a discapito della giocabilità e dell'immediatezza che contraddistinguono da sempre il Barbarian originale.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il