A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Nintendo Game Boy
Snoopy - Magic Show
Kemco
02 12 2014

Il personaggio di Snoopy ha sempre esercitato un notevole fascino sui videogiocatori e diverse software house hanno tentato di sfruttarne l'appeal nel corso degli anni, non sempre con successo. Snoopy - Magic Show, però, colpisce nel segno e riesce a catturare l'attenzione sin dai primi livelli, principalmente grazie a una struttura tanto semplice quanto accessibile. Non che ciò implichi un livello di difficoltà irrisorio: Snoopy - Magic Show punterà anche a un pubblico ampio e distribuito su varie fasce di età, ivi inclusa l'imberbe gioventù, ma richiede comunque un certo impegno e non dev'esser preso sottogamba.

Il principale ostacolo sulla strada del completamento è costituito dalla quota lorda dei livelli approntati dagli sviluppatori, che ammontano alla bella cifra di 120. Fortunatamente è possibile impiegare delle password per riprendere l'avventura dall'ultimo livello affrontato, ma ciò non toglie che le imprese di Snoopy possano diventare piuttosto ardue con l'avanzare del gioco. Ma cosa bisogna fare in Snoopy - Magic Show? È presto detto: l'epopea del fedele compagno di Charlie Brown è un ibrido tra un puzzle game e un tradizionale gioco di azione e fonde egregiamente il ragionamento e l'obbligo di mettere in campo dei buoni riflessi. Ciascun livello è costituito da una griglia che contiene, tra le altre cose, dei cloni di Woodstock nati da un trucco magico messo in opera dallo stesso Snoopy con esiti disastrosi. Sta al bracchetto, quindi, recuperare i cloni in questione entro lo scadere del tempo limite, facendo però attenzione a ostacoli e complicazioni di ogni genere.

Il trucco magico di cui sopra, tanto per cominciare, ha riempito le griglie di letali palle che rimbalzano a destra e a manca senza alcun controllo. Inizialmente è necessario schivarne soltanto una, ma avanzando nell'avventura ci si può trovare di fronte a palle multiple che possono dare parecchi grattacapi. La conformazione delle stanze, da parte sua, rappresenta essa stessa un ostacolo: i blocchi da spostare e/o distruggere sono soltanto la punta dell'iceberg e vengono progressivamente affiancati da frecce che obbligano Snoopy a spostarsi nella direzione indicata, teletrasporti, oggetti che compaiono all'improvviso e via di questo passo. I potenziamenti aiutano a sopravvivere ai frangenti più spinosi, ma proprio quando si pensa di essere sulla buona strada e di aver ormai padroneggiato il gioco si incontra Spike: il fratello di Snoopy fa la sua comparsa intorno alla metà dell'avventura e passa tutto il suo tempo a rincorrere il bracchetto controllato dal giocatore nel tentativo di acciuffarlo.

Snoopy - Magic Show può contare su una realizzazione grafica elementare, anche se simpatica, e su un comparto sonoro in larga parte senza infamia e senza lode, ma non è nella tecnica che vanno cercati i suoi pregi. È un titolo divertente, spensierato e al tempo stesso avvincente, dotato tra l'altro di un'inattesa modalità competitiva per due giocatori che non può che accrescere il valore complessivo del pacchetto.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il