A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Sharp X68000
Arcus Odyssey
Wolf Team
05 04 2008

Gauntlet incontra lo stile fantasy giapponese (spade incantate, orecchie lunghe e... pettorali molto sviluppati) e la grafica isometrica: così appare Arcus Odyssey, fondamentalmente, e la faccenda potrebbe anche dirsi chiusa. Ad un primo sguardo superficiale, infatti, Arcus Odyssey potrebbe sembrare un banalissimo clone di Gauntlet - grafica e sonoro sono distanti anni luce da quelli del popolare gioco targato Atari, ma i quattro personaggi disponibili ricalcano praticamente alla perfezione gli stereotipi utilizzati in Gauntlet e ne ripropongono più o meno le stesse tipologie di attacco. Ma le similitudini, come rivela un'occhiata più approfondita, finiscono qui...

Arcus Odyssey, infatti, offre personaggi dalla caratterizzazione decisamente più spinta rispetto a quella vista in Gauntlet, il che fa sì che ogni singolo combattente abbia statistiche, punti di forza e debolezze proprie. Ciò fa in modo che ciascun personaggio si adatti ad un determinato stile di gioco, senza contare i benefici che Arcus Odyssey trae in termini di profondità da tale differenziazione. E non è tutto: oltre a presentare ambientazioni dalla buona varietà ed un sistema di controllo tanto immediato quanto funzionale, Arcus Odyssey arricchisce l'esperienza di gioco tramite l'introduzione di potenti incantesimi da recuperare nel corso dell'avventura, di una discreta gamma di possibilità di personalizzazione degli eroi, di personaggi non giocanti incaricati di fornire indizi e informazioni all'utente, di una modalità per due giocatori estremamente divertente, di una serie di graziose sequenze narrative e di un ottimo level design (in alcuni casi bisogna addirittura completare delle quest secondarie per procedere, mentre a volte si può ottenere l'aiuto di combattenti manovrati dalla CPU). Certo, il legame con Gauntlet rimane ed è innegabile, ma Arcus Odyssey è molto più del banale clone che dà inizialmente l'impressione di essere ed è senza ombra di dubbio meritevole di essere giocato a fondo ed apprezzato per ciò che è veramente, ovvero un buon gioco arcade con lievi venature di action RPG.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il