A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
NO1 Imbarcato in tenera età su un cargo battente bandiera liberiana, NO1 ha sviluppato grazie ai suoi viaggi in giro per il mondo, e ai conseguenti contatti con numerose popolazioni indigene legate alle tradizioni, una smodata passione per l'antico. Passione che oggi riversa nel retrogaming, in particolare se targato Sega...

Nintendo Game Boy
Rampart
Jaleco
18 03 2012

Rampart era un coin-op Atari ispirato da venerandi classici come Missile Command e Qix, e questo buon adattamento per Game Boy (Jaleco, 1992) ne reinterpreta efficacemente diversi elementi (tralasciandone altri che mal si sarebbero integrati con il piccolo schermo della console Nintendo). Alla faccia dell'ispirazione iniziale l'ambientazione di Rampart è però lontana centinaia di anni da quella di Missile Command: qui si tratta infatti di difendere un castello dagli attacchi della fanteria e delle macchine da guerra dei nemici, rispondendo al fuoco con quello di cannoni da voi disposti sugli spalti ed evitando danni difficilmente recuperabili. Il vostro compito è quindi quello di danneggiare il più possibile l'armata avversaria, in modo da arrivare a un break durante il quale potrete riparare i bastioni con dei blocchi in stile Tetris (ennesimo ingrediente del cocktail di Rampart, con queste sezioni di muratura che devono essere ruotate e posizionate correttamente per incastrarsi in modo effettivo, proprio come i mattoncini di Tetris).

Inoltre, se siete abbastanza abili, potrete anche usare i blocchi di cui sopra per estendere le vostre mura, annettere territori ed eventualmente sfruttare altri castelli, puntando a realizzare nuovi record, fine ultimo di ogni coin-op. Ovviamente l'impostazione è da puzzle game in tempo reale ed è quindi indispensabile concentrarsi soprattutto sulle riparazioni immediate, pena il mancato accesso al livello successivo. Una volta effettuata la ricostruzione sarà comunque possibile decidere una nuova disposizione dei cannoni, a seconda della porzione di castello in vostro possesso, magari con più armi e con una maggiore potenza di fuoco.

Tutto questo può apparire inutilmente complicato, soprattutto agli occhi di chi considera i giochi strategici per console come un'inutile disgrazia, ma alla prova dei fatti non lo è per niente. Rampart è piuttosto un esempio di grande semplicità, un vero classico e uno di quei rari giochi accessibili a tutti (a dispetto di un livello di difficoltà tarato verso l'alto), senza che questo ne comprometta lo spessore. La conversione stranamente editata da Jaleco, col benestare di una Atari già all'inizio della sua agonia, è poi all'altezza di tutte le altre. Anzi, fatto salvo il solito handicap legato alla scarsa visibilità dello schermo del Game Boy, questa è forse la versione più sorprendente del numeroso lotto, con un ritmo di gioco ideale, qualche opzione di base in più e senza gli orpelli grafici in Mode 7 che appesantivano l'adattamento per Super Nintendo. Aggiungiamoci un eccellente '2-player mode' via cavo e avremo una delle migliori uscite per il vecchio Game Boy, con cui forma un'accoppiata formidabile e un esempio quasi insuperabile di divertimento immediato.

[NO1]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il