A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Shrapnel Dopo aver fondato A.Rea. 21 insieme a NO1 e LH3CT, Shrapnel ha svolto il lavoro di mantenimento del sito fino alla chiusura dello stesso e ne ha poi curato la riapertura. Ha scritto su Super Console, Mega Console, Videogiochi e PSM, ha gestito per due anni e mezzo un negozio di videogiochi e ha lavorato come game designer e sceneggiatore su uno sparatutto per PC intitolato Steel Saviour. Attualmente scrive per un paio di riviste cartacee dedicate agli utenti iOS e macOS.

ASCII MSX
Nemesis
Konami
08 11 2006

Nemesis: basta la parola. Insieme a R-Type, del resto, Nemesis (o Gradius che dir si voglia) è probabilmente lo sparatutto a scorrimento orizzontale più famoso di tutti i tempi, nonché uno dei più convertiti sui sistemi domestici. Ancora oggi, di tanto in tanto, qualche remake più o meno fedele di questo vecchio capolavoro salta fuori su internet, e ancora oggi la versione MSX, scritta da Konami stessa, continua a svettare su tutte le altre, siano esse risalenti agli anni 80 o appena realizzate sui sistemi attuali. Nemesis per MSX, infatti, riusciva a riproporre nel salotto di casa lo stesso identico feeling dell'originale da bar, con tutte le emozioni, le scariche di adrenalina, le imprecazioni e le soddisfazioni annesse e connesse.

Tutto, a partire dal sistema di armamento grazie al quale Nemesis entrò nella storia, e per via del quale gli sparatutto da quel momento non furono più gli stessi, era stato trasportato dalla sala giochi alla cartuccia per MSX con incredibile fedeltà. Persino i dettagli omessi da alcune delle altre conversioni comparivano in tutta la loro gloria, facendo brillare gli occhi degli appassionati del coin-op d'origine, mentre diversi particolari nuovi di zecca (tra cui un intero livello bonus, successivamente ripreso in alcune iterazioni domestiche) erano stati realizzati appositamente per la versione MSX. Il tutto era stato ottenuto spingendo al limite il modesto 8 bit nipponico, peraltro con risultati eccelsi, ma ciò non poté che avere delle ripercussioni sull'impianto audiovisivo del gioco. In altre parole, grafica e sonoro della versione MSX di Nemesis erano tutt'altro che spettacolari, ma risultavano comunque funzionali al gameplay, senza sottrarre nulla alla validità del prodotto. Provare per credere...

[Shrapnel]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il