A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Sinclair ZX Spectrum
Fist+
Firebird | Beam Software
24 03 2007

Quello delle serie videoludiche gloriose che, all'improvviso e non si sa bene per quale motivo, intraprendono una rovinosa parabola discendente non è un fenomeno recente. Esiste infatti sin dai tempi degli 8 bit, e ha probabilmente avuto inizio con Fist+. Che, all'improvviso e non si sa bene per quale motivo, stroncò in meno di un minuto la fama acquisita dalla serie The Way of the Exploding Fist - fama guadagnata con un primo episodio a dir poco leggendario e con una seconda edizione estremamente coraggiosa, caratterizzata dal passaggio dalla formula del picchiaduro uno-contro-uno a quella dell'arcade adventure infarcito di combattimenti.

Con Fist+, ad ogni modo, Beam decise di tornare alle origini, proponendo un picchiaduro a schermata fissa, ma tentando di riguadagnare il terreno perso nei confronti di International Karate e, soprattutto, del magnifico IK+. Per contrastare il quale, in breve, i designer di Beam scelsero di aggiungere un combattente, portando così a 3 il totale dei lottatori coinvolti negli scontri. Proprio come in IK+.

A differenza di quanto accadeva nel gioco di System 3, però, Fist+ consentiva a tre giocatori di partecipare contemporaneamente ai combattimenti, il che in effetti costituiva una novità assoluta. Peccato che, oltre alla presenza di tale interessante opzione e di un buon numero di mosse, Fist+ proponesse anche una fastidiosa e generalizzata lentezza, qualche problema di troppo nel rilevamento delle collisioni e parecchi evidenti limiti nell'intelligenza artificiale degli avversari. La schermata bonus alla quale era possibile accedere di tanto in tanto era poi una palese (e invero assai povera) scopiazzatura di quella vista un paio d'anni prima in Shinobi, mentre grafica e sonoro mancavano visibilmente di ispirazione. E fu così che, dopo anni di gloria, The Way of the Exploding Fist arrivò al capolinea, lasciando l'amaro in bocca ai suoi innumerevoli estimatori e privando i videogiocatori di una saga che, con i debiti ritocchi, avrebbe forse potuto dire la sua ancora per qualche anno...

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il