A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
NO1 Imbarcato in tenera età su un cargo battente bandiera liberiana, NO1 ha sviluppato grazie ai suoi viaggi in giro per il mondo, e ai conseguenti contatti con numerose popolazioni indigene legate alle tradizioni, una smodata passione per l'antico. Passione che oggi riversa nel retrogaming, in particolare se targato Sega...

Nintendo Super NES
Sensible Soccer
Sony | Renegade | Sensible
25 08 2005

Può un gioco di football, graficamente atroce, con calciatori microscopici e campi di gioco scarni, con un sonoro irritante e con squadre che possono portare nomi improbabili come Pizza Toppings o Flower Power, dimostrarsi poi uno dei migliori videogiochi mai realizzati? Ovviamente sì, se il suo nome è Sensible Soccer.

Orgoglio di ogni Amighista che si rispetti, Sensible Soccer riesce anzi ad esemplificare molti dei comandamenti per cui una cosa asettica, come può esserlo una sequenza ordinata di algoritmi, può trasformarsi in un videogioco appassionante, etichettato da tutti come un classico tra i classici, al di là delle mode ricorrenti. Come in tutti i grandi giochi l'approccio è infatti molto semplice, ma è proprio questa facilità d'uso che permette a tutti di scoprirne poi la profondità del gameplay (progredendo nel gioco l'esperienza e l'abilità diventano gli unici fattori su cui contare, come pure diventano rare le vittorie casuali). Altrettanto caratteristica, poi, è l'istintività del sistema di passaggio che, insieme alla visuale molto alta, permette di elaborare immediatamente precise strategie di gioco, senza confusioni inutili (una lezione per molti giochi in 3D, con decine di visuali puramente coreografiche). Anche l'intelligenza con cui si muovono i giocatori è esemplare e porta a una continua sensazione di pericolosità sotto porta, compensata da un'alta percentuale di salvataggi miracolosi. I miracoli in questione sono da imputare generalmente alla capacità di recupero dei difensori, perché sui portieri di Sensible Soccer non si può invece fare grande affidamento (sono capacissimi di togliere una palla dall'incrocio dei pali e di non trattenere, subito dopo, il più innocuo dei tiri da fuori area).

Grazie alla fluidità e alla velocità di gioco le partite scorrono via senza interruzione: una volta catturato l'interesse diventa infatti molto difficile rinunciare alla proverbiale giocabilità di Sensible Soccer, come ben sanno tutti quelli che, anche in tempi recenti, hanno cercato di imitarla. Le moltissime squadre presenti, modificabili a piacimento, e il numero impressionante di campionati e tornei da disputare sono le ciliegine sulla torta di una simulazione di calcio che ha fatto epoca (e che, purtroppo, non ha fatto scuola).

[NO1]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il