A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
NO1 Imbarcato in tenera età su un cargo battente bandiera liberiana, NO1 ha sviluppato grazie ai suoi viaggi in giro per il mondo, e ai conseguenti contatti con numerose popolazioni indigene legate alle tradizioni, una smodata passione per l'antico. Passione che oggi riversa nel retrogaming, in particolare se targato Sega...

Nintendo Super NES
Street Racer
Ubi Soft | Vivid Image
17 06 2008

Cercare di migliorare uno dei giochi più famosi di tutti i tempi non è facile, e forse nemmeno saggio. Ogni volta che qualcosa di simile a Mario Kart salta fuori dal mazzo viene inevitabilmente, a torto o ragione, paragonato al classico di Miyamoto, si tratti pure di uno dei remake ufficiali a corredo di ogni console Nintendo. I primi a provarci, comunque, furono i tipi di Vivid Image e Ubi Soft con questo Street Racer (1994) - tentativo coraggioso, se non altro perché vicino in termini temporali alla clamorosa uscita di cotanto capostipite (1992).

Le prime impressioni, subito dopo il lancio, erano state quelle di un clone di serie B, attento a ripercorrere nei più piccoli dettagli la strada aperta da Super Mario Kart e inevitabilmente orfano della potenza dei suoi personaggi. Oggi, a fronte di tentativi ancora meno ispirati e sparsi lungo un arco di una quindicina di anni (tra i quali pure qualcuno con tanto di pedigree, come Mario Kart 64, o con tanto di successo commerciale invidiabile, come Crash Team Racing), non ne sarei più così sicuro. Bisogna infatti dare atto ai programmatori di Vivid Image di essersi mostrati in alcune fasi all'altezza dell'impresa. Per dirne una, la modalità multiplayer da loro elaborata concedeva forse per la prima volta la suddivisione dello schermo in quattro singoli quadranti, con una performance tecnica da parte del Super Nintendo che andava parecchio al di là di quello che si poteva preventivare. Lo sfruttamento della tridimensionalità attraverso i processori ausiliari della console Nintendo (Mode 7) era poi praticamente impeccabile per fluidità e velocità, tanto che nausee e giramenti di testa, nei meno abituati alla novità del 3D, erano all'ordine del giorno.

Il che ci porta però anche a quello che fa la differenza tra questo buon Street Racer e un capolavoro come il primo Mario Kart. Il 'motion sickness' di cui sopra, a parte stare a testimoniare le contorsioni 3D di cui era capace il Super Nintendo Entertainment System, metteva anche in evidenza quanto tortuose e piccole risultassero le piste presenti in Street Racer: insomma, non è che i tracciati percorsi due anni prima da Mario, Yoshi e Toad fossero poi così lineari, ma c'è un limite a tutto e secondo me qui viene passato. Tanto più se una certa difficoltà di base si unisce ad un'intelligenza artificiale gestita in modo scorretto, con una CPU che bara favorendo sempre i concorrenti avversari e penalizza qualsiasi impatto in gara. Alla fine la domanda contro la quale il gioco Ubi Soft finì per incagliarsi senza speranza, nonostante le sue indubbie qualità, fu: ma perché comprarmi Street Racer se ho già a disposizione qualcosa di meglio? E nemmeno un quadro opzioni da record (con la possibilità di giocarsela addirittura sotto forma di partita di calcio) e una grafica dettagliata e sovradimensionata riuscirono a salvarlo da un destino di leggera mediocrità. Destino che comunque concesse a Street Racer un buon impatto commerciale, tanto che Vivid Image non mancò l'appuntamento del remake per Saturn e PlayStation, un paio di anni più tardi (stavolta però il buco di vendite non poté non manifestarsi: troppo simile la grafica a quella originale e, nonostante un folle multiplayer mode per otto giocatori, troppo poche le novità messe in pista).

[NO1]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il