A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
NO1 Imbarcato in tenera età su un cargo battente bandiera liberiana, NO1 ha sviluppato grazie ai suoi viaggi in giro per il mondo, e ai conseguenti contatti con numerose popolazioni indigene legate alle tradizioni, una smodata passione per l'antico. Passione che oggi riversa nel retrogaming, in particolare se targato Sega...

Nintendo Super NES
Star Trek: The Next Generation
Spectrum HoloByte
04 02 2008

Che l'universo di Star Trek sia il più popolare tra quelli della sci-fi televisiva è un dato di fatto difficilmente controvertibile. La creazione di Gene Roddenberry ha dato il via a cinque diverse serie sul piccolo schermo (Star Trek, The Next Generation, Deep Space Nine, Voyager e Star Trek Enterprise) e a numerosi film, tutti in grado di attirare al botteghino milioni di fan e di raccogliere, imprevedibilmente, pure qualche entusiasmo da parte della critica meno ingessata. Stando così le cose, il passaggio dalla TV ai videogiochi era solo questione di tempo e di circostanze. E, dopo un primo assaggio ai tempi del NES, le circostanze maturarono tutte insieme, con una valanga di titoli ad invadere il mercato delle console a 16 bit e dei PC nel giro di un anno scarso, tanto da creare una qualche confusione tra produzioni molto simili come denominazione, ma molto diverse come contenuto.

La prima console ad essere visitata dall'equipaggio dell'Enterprise fu il Super Nintendo con questo Star Trek: The Next Generation a cura di Spectrum HoloByte - titolo assolutamente misconosciuto e con tutti i crismi di un esordio all'interno di un tema potenzialmente appassionante. In pratica, come spesso accade, tante buone intenzioni, ma un risultato finale traballante. Il gameplay, oltre a riprendere la struttura di Star Trek - 25th Anniversary per NES, ricalca la dinamica di decine di episodi del telefilm, con una alternanza tra sezioni preliminari ambientate a bordo, contatti con forme di vita e astronavi aliene, briefing con i membri dell'equipaggio, battaglie spaziali ed esplorazioni di pianeti articolate in una dozzina di missioni. Il mix tra elementi da gioco di ruolo, con team diversi da teletrasportare a terra e guidare attraverso labirinti anche complessi, e relativi combattimenti contro Romulani e annessi vari avrebbe in fondo tutte la caratteristiche per spuntare un prodotto finale interessante e diverso dai vecchi standard da console. Ma nonostante questo e nonostante una presentazione brillante, in grado di riprendere molti elementi visivi e narrativi del telefilm, Star Trek: The Next Generation non sfugge alla maledizione eterna di tutti i videogiochi targati Star Trek e Spectrum HoloByte non sfugge al destino di software house di secondo piano.

Ci ritroviamo così con un controllo artritico e inutilmente complicato, sia nelle sezioni role playing sia in quelle di combattimento spaziale, e una penetrazione al gioco stentata, grazie ad una impostazione aggrovigliata e, successivamente, tendente al ripetitivo andante. Il tutto finisce per dipendere dalla quota di pazienza ancora a vostra disposizione e dalla vostra passione per la serie televisiva. Se siete in possesso di una buona dose di tutti e due i fattori, allora non avrete problemi con Star Trek: The Next Generation; in caso contrario potete risparmiarvi sforzo e tempo. Star Trek: The Next Generation, insomma, rappresenta l'esemplare più interessante della sua generazione (con titoli come Star Fleet Accademy o Deep Space Nine non è che ci volesse poi molto), ma resta in fondo un prodotto dedicato alla nicchia dei Trekkies più tosti e in maggiore crisi di astinenza.

[NO1]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il