A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Commodore 64
Autotest
Byte Back | Daisysoft | Duncan Sorrell
06 04 2008

Esperimento interessante, questo Autotest, in particolare se si pensa che risale all'ormai remoto 1990 e che gira sul vetusto Commodore 64. Interessante soprattutto perché, invece di proporre un gioco vero e proprio, Autotest si pone nei confronti dell'utente come un prodotto decisamente peculiare, nato unicamente per verificare la fattibilità di una simulazione del comportamento di un'automobile sul CBM 64. Autotest, infatti, mette il giocatore nei panni di un collaudatore di autovetture, intento a testare le potenzialità di quattro automobili (una Golf, una Mini, una Metro e una Fiesta, delle quali dubitiamo fortemente che Byte Back abbia pagato le fatture per la riproduzione su licenza...) su una serie di brevi circuiti di handling. Circuiti all'interno dei quali sarà necessario districarsi più velocemente possibile, tenendo un occhio sul timer e l'altro sui birilli e sugli ostacoli disseminati in giro per le piste, senza contare poi i box nei quali bisognerà entrare (talvolta in retromarcia) per poi sostarvi per un secondo e schizzare nuovamente via. Autotest, in pratica, è una sfida di precisione, ma in aiuto all'utente viene fortunatamente un sistema di controllo piuttosto reattivo, grazie al quale è persino possibile esibirsi in curve effettuate con l'ausilio del freno a mano e repentine inversioni di marcia (si passa dalla retromarcia al movimento frontale, proprio come nei film d'azione statunitensi). Si aggiungano al tutto un'inattesa modalità per due giocatori e la possibilità di guadagnare denaro con cui modificare poi le proprie vetture e si avrà un quadro complessivo tutto sommato favorevole, in particolar modo se si tiene conto dell'originalità dell'idea di base e della possibilità di affrontare Autotest come un semplice modo per ammazzare il tempo, giocandolo magari due minuti per volta senza star lì a scervellarsi più di tanto...

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il