A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Nyabot Nyabot è praticamente un fantasma, qualcuno della cui esistenza gli stessi redattori di A.Rea. 21 dubitano spesso e volentieri. Compare di tanto in tanto, recensisce qualcosa e poi svanisce di nuovo, probabilmente per tornare nelle tenebre da cui era improvvisamente spuntato. Se lo incontrate, non fidatevi della sua apparenza tenera e coccolosa: tiene sempre in serbo un'ascia da lanciare all'indirizzo dei curiosi...

Commodore 64
Rolling Thunder
U.S. Gold | Tengen | Tiertex
08 09 2007

Le conversioni dai coin-op alle macchine domestiche sono sempre state una spina nel fianco per le software house e per i giocatori, anche se per motivi profondamente diversi. Il problema, per le prime, stava solitamente nel dover tentare di riprodurre le meraviglie grafiche e sonore generate da hardware di elevatissima potenza (almeno per l'epoca) su computer di caratura tecnica nettamente inferiore. Agli acquirenti, invece, toccava l'ingrato compito di bilanciare aspettative spesso irragionevoli e freddo senso critico, così da poter distinguere le conversioni lontane dal materiale d'origine, ma comunque competenti, da quelle semplicemente ignobili.

Di sacrifici, quindi, era necessario farne sempre e comunque in sede di conversione: a volte evidenti, in altre occasioni più che sopportabili. La versione Commodore 64 di Rolling Thunder, però, non ha praticamente niente a che vedere con il coin-op d'origine. I fondali, i colori, il design dei personaggi e persino la struttura dei livelli sono notevolmente diversi da quelli della macchina da bar. La trasposizione, del resto, è targata Tiertex e in quanto tale non bisogna sorprendersi del fatto che risulti decisamente poco fedele al gioco da sala, come da tradizione per il nefasto gruppo di sviluppatori britannici. È anche vero, però, che Rolling Thunder è assai meno disastroso sul 64 di quanto non lo sia sulla maggior parte degli altri formati domestici, pur restando il fatto che la versione Commodore è senza ombra di dubbio la più lontana dal coin-op sotto parecchi punti di vista.

Pur essendo stato scritto da Tiertex, Rolling Thunder per CBM 64 risulta moderatamente godibile, probabilmente in virtù di un sistema di controllo tutto sommato decente e di una discreta velocità di gioco. Quest'ultimo fattore, in particolare, differenzia in maniera evidente la trasposizione per Commodore 64 da quelle per Amstrad CPC e Atari ST, inesorabilmente affossate da una lentezza imperdonabile. Per quanto poco simile alla sua fonte d'ispirazione, insomma, il titolo originariamente realizzato da Namco sembra esser stato adattato sull'hardware dell'8 bit Commodore con una certa perizia - cosa assai strana per una conversione sviluppata da Tiertex. Non siamo di fronte a un capolavoro, sia ben chiaro, e probabilmente neanche in presenza di un prodotto in grado di ambire alla sufficienza. Ma, visto il marchio che porta, Rolling Thunder per CBM 64 è anche troppo ben riuscito.

[Nyabot]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il