A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Shrapnel Dopo aver fondato A.Rea. 21 insieme a NO1 e LH3CT, Shrapnel ha svolto il lavoro di mantenimento del sito fino alla chiusura dello stesso e ne ha poi curato la riapertura. Ha scritto su Super Console, Mega Console, Videogiochi e PSM, ha gestito per due anni e mezzo un negozio di videogiochi e ha lavorato come game designer e sceneggiatore su uno sparatutto per PC intitolato Steel Saviour. Attualmente scrive per un paio di riviste cartacee dedicate agli utenti iOS e macOS.

Atari 800
International Karate
System 3 | Archer Maclean
10 12 2006

Il genio senza la sregolatezza, l'eclettismo con il senso della misura, l'inventiva accompagnata dalla totale padronanza della tecnologia: signore e signori, Archer Maclean. Ovverosia uno dei padri del game design classico - quello della sostanza al di sopra dello stile (ma senza per questo rinunciare in toto allo stile stesso), della ricerca della massima soddisfazione per l'utente, della giocabilità al potere. Quello di International Karate, insomma. International Karate, già - un gioco in grado di trasformare un semplice scontro uno-contro-uno in un'esperienza videoludica ai limiti del mistico, fatta di fondali e animazioni spettacolari, effetti sonori limpidissimi e, soprattutto, di un gameplay a dir poco eccelso, basato su un set di controlli impeccabili e su una struttura degli incontri inappuntabile. International Karate, infatti, non richiede unicamente la conoscenza dei colpi eseguibili, ma obbliga a pianificare le proprie mosse, studiare l'avversario, prevenirne gli assalti e colpirlo al momento giusto e nel punto giusto. Ne scaturiscono scontri dal ritmo elevatissimo, ma al tempo stesso fatti di scambi ragionati, quasi scientifici nella loro precisione, sorretti da finte, parate, continui cambiamenti di fronte e indecisioni talvolta fatali (in particolare se si ignora l'accurato sistema di gestione dei punteggi). Ne scaturisce, insomma, un titolo entrato a pieno diritto nella leggenda, che qualsiasi videogiocatore degno di rispetto dovrebbe rispolverare di tanto in tanto per assaporare il gusto del game design d'autore.

[Shrapnel]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il