A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Shrapnel Dopo aver fondato A.Rea. 21 insieme a NO1 e LH3CT, Shrapnel ha svolto il lavoro di mantenimento del sito fino alla chiusura dello stesso e ne ha poi curato la riapertura. Ha scritto su Super Console, Mega Console, Videogiochi e PSM, ha gestito per due anni e mezzo un negozio di videogiochi e ha lavorato come game designer e sceneggiatore su uno sparatutto per PC intitolato Steel Saviour. Attualmente scrive per un paio di riviste cartacee dedicate agli utenti iOS e macOS.

Coleco ColecoVision
Bump 'n' Jump
Coleco
25 01 2009

Un vero classico dei videogiochi non si riconosce unicamente dalla sua qualità e dall'influenza che ha esercitato sui suoi successori, ma anche (e soprattutto?) da quanto sia stato in grado di rimanere attuale a dispetto del passare degli anni. E fino a dieci minuti fa, che ci crediate o meno, stavo giocando con mio sommo diletto a Bump 'n' Jump, ottenendone praticamente la stessa quota lorda di spensierato divertimento che ero in grado di trarne una valanga di anni fa in sala giochi. Il che, ovviamente, assegna di diritto a Bump 'n' Jump, perlomeno secondo noi, il titolo di vero ed indiscutibile classico del videogioco - una pietra miliare che ha segnato il passato e tracciato la via da seguire per il futuro... ovvero il presente.

Ad ogni modo, riesce effettivamente difficile pensare a qualcosa di più classico di Bump 'n' Jump: ci sono infatti tutta una serie di elementi - la visuale a volo d'uccello, una macchinina da guidare a velocità folle, degli avversari perfidi quanto basta e dei balzi spettacolari - che, per quanto semplici, si amalgamano alla perfezione a formare una struttura di gioco senza crepe e senza inutili fronzoli, in cui ogni singola azione compiuta dall'utente è orientata alla sopravvivenza ed all'ottenimento del massimo punteggio. Un tema musicale ipnotico culla il giocatore mentre questi spinge le auto nemiche contro i bordi della strada, evita il contatto con gli infami mezzi pesanti, sorpassa in un sol balzo ostacoli e corsi d'acqua e procede attraverso diversi scenari, il tutto in maniera tanto fluida e - oseremmo dire - aggraziata da dare l'idea di quanto il gioco fili via liscio come l'olio. La conversione su ColecoVision, del resto, è estremamente fedele all'originale da sala e ciò le conferisce l'invidiabile status di esperienza da provare a tutti i costi, nonostante la data impressa sulla coloratissima confezione reciti '1984'...

[Shrapnel]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il