A.Rea. 21 : retrogaming dal 1996!
home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] link | e-m@il
Carica un articolo casuale!
Shrapnel Dopo aver fondato A.Rea. 21 insieme a NO1 e LH3CT, Shrapnel ha svolto il lavoro di mantenimento del sito fino alla chiusura dello stesso e ne ha poi curato la riapertura. Ha scritto su Super Console, Mega Console, Videogiochi e PSM, ha gestito per due anni e mezzo un negozio di videogiochi e ha lavorato come game designer e sceneggiatore su uno sparatutto per PC intitolato Steel Saviour. Attualmente scrive per un paio di riviste cartacee dedicate agli utenti iOS e macOS.

Atari 800
Draconus
Zeppelin Games | Cognito
14 11 2005

Qualcuno ricorda ancora i budget game? Massì, gli equivalenti a 8 bit degli odierni Platinum e Player's Choice, quei titoli ripubblicati a prezzo ridotto dopo aver riscosso un certo successo al debutto sul mercato. Costavano pochissimo, permettevano a chiunque di provare i best seller magnificati sulle riviste specializzate e si potevano trovare un po' ovunque, in particolare se si aveva la fortuna di vivere in un Paese del Nord Europa. In Italia erano meno diffusi, ma comunque abbastanza noti e ricercati, ed erano in fin dei conti un buon sistema per contrastare almeno in parte la dilagante pirateria, frutto del prezzo elevato degli originali e della scarsa reperibilità (perlomeno in alcune zone) degli stessi. Riedizioni a prezzo ridotto, s'è detto, ma non solo. Perché numerosi prodotti uscivano direttamente in fascia economica, saltando a piè pari la fase del prezzo pieno e puntando con decisione alle tasche dei più giovani, o di chi non riteneva giusto spendere più di un tot per un 'semplice giochino'. Inutile dire che molti di questi titoli si rivelavano poi delle emerite oscenità, ma di tanto in tanto dal panorama delle produzioni a basso costo saltava fuori qualche piccola gemma, tranquillamente equiparabile in quanto a qualità ai blockbuster a prezzo pieno. E tra queste gemme c'era Draconus.

Duro, persino frustrante in parecchi punti, non bello da vedere e da sentire quanto l'originale per Commodore 64, Draconus per Atari 800 rimane comunque un gioco eccezionale, capace di catturare completamente l'attenzione dell'utente fino allo sfinimento o, nel migliore dei casi, fino al completamento dell'avventura. Perché Draconus è tanto ricco di stanze da esplorare, di oggetti da raccogliere e di misteri su cui indagare da anticipare addirittura i tempi, al punto da sembrare quasi un precursore dei Castlevania più recenti (da Symphony of the Night in poi, per intenderci). In Draconus, infatti, il protagonista può raccogliere potenziamenti che cambiano il suo modo di vedere il mondo circostante (e qui sarebbe criminale aggiungere altro...), tanto per fare un esempio, e può ricorrere a diverse azioni offensive - nella fattispecie un classicissimo pugno e una pratica fiammata, disponibile però in dosi limitate. E poi ci sono le tetre stanze del maniero in cui si viene catapultati: tantissime schermate da attraversare, e magari da riportare accuratamente su una mappa, come si faceva ai bei vecchi tempi. E ci sono i punti di salvataggio, dai quali si può ripartire in caso di perdita di una vita - evenienza, quest'ultima, assai frequente, vista la cattiveria dei nemici e la presenza di parecchi baratri (nonché decisamente cruenta, con il protagonista che si spezza letteralmente a metà). E, nel ruolo di ciliegina sulla torta e di giustificazione del paragone con Castlevania, c'è la trasformazione. Sì, una trasformazione che, previa acquisizione del relativo potenziamento, consente all'eroe dell'avventura di prendere la forma di un essere in grado di nuotare, e quindi di attraversare gli specchi d'acqua per giungere là dove altrimenti non sarebbe possibile arrivare. Draconus, insomma, è tutto fuorché un titolo di bassa lega da piazzare sullo scaffale delle occasioni. Ma nel remoto 1988, evidentemente, questo a Zeppelin Games era clamorosamente sfuggito...

[Shrapnel]


Immagini: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8

home [ Acorn | Amstrad | Apple | Arcade | ASCII | Atari | Coleco | Commodore | Mattel | NEC | Nintendo | Sega | Sharp | Sinclair | SNK | Sony ] Privacy e cookie | e-m@il